img.OTc4Njc1OTYw-1

ONORANZE FUNEBRI MICHELINA

 

34/C, Via Vitt. Eman. II - 10023 Chieri (TO) - Italia

 P.I. 06017230019

Tel. +39 011 9478897 Fax. +39 011 9414056

info@michelina.it
 Privacy Policy e Cookie Policy

DISBRIGOPRATICHEHEADER
WEBIDOO-LOGOFOOTER

Farmed by WEBIDOO

Disbrigo pratiche

Decesso: cosa fare dopo

 

La morte di un proprio caro non è solo un evento dal forte impatto emotivo, ma comporta anche la necessità di sbrigare al più presto una serie di pratiche. Ovviamente non è semplice in un momento slmile trovare la lucidità necessaria. Ecco quindi un elenco delle operazioni da svolgere per essere sicuri di non aver tralasciato niente di importante.

Conti bancari. Spesso sorgono problemi dovuti al fatto che, dopo la comunicazione de1 decesso, il conto bancario del defunto viene “congelato” fino a quando non sarà chiarito chi saranno gli eredi.

Per questo motivo occorre presentare al più presto le pratiche per la successione ed eventualmente aprire ne11’attesa un conto alternativo su cui eseguire le proprie transazioni, soprattutto nel caso in cui il conto bloccato sia cointestato a firma congiunta.
 

Pratiche necessarie per l’eredità

 

Se ne11’eredità rientrano dei beni immobili, la successione deve essere presentata nel giro di 12 mesi presso l’Agenzia delle Entrate del Comune di residenza del deceduto. Sarà l’Agenzia stessa a indicare le tasse da pagare in base alle quote ereditarie e alla parentela con il defunto. Inoltre, non bisogna dimenticare che il coniuge del defunto e gli eredi possono richiedere la pensione di reversibilità; per questo è importante comunicare tempestivamente la morte del proprio caro all’INPS. Per quanto riguarda le pratiche legate al testamento, invece, ci si può rivolgere al notaio o al patronato.

Altre questioni da non tralasciare

 

Se al defunto erano intestate utenze, assicurazioni e automobili, ecco come comportarsi: cambiare l'intestazione di luce, acqua, gas e telefono comunicandolo alle aziende fornitrici; recarsi alI’ufficio comunale per cambiare l’intestazione della cartella esattoriale sui rifiuti; disdire l’abbonamento RAI;
cambiare l’intestazione deIl’automobile (naturalmente dopo averne discusso con gli altri eredi) ed eseguire entro 60 giorni il passaggio di proprietà;
informare del decesso la compagnia assicurativa.

Dichiarazione dei redditi

 

Deve essere uno degli eredi a presentare la dichiarazione dei redditi del defunto per quell’anno. Inoltre, vi ricordiamo che coloro che si sono fatti carico delle spese per il rito funebre avranno la possibilità di detrarre l’anno seguente il 19% dei costi sostenuti (con un tetto di spesa massimo fissato a 1549,37 euro); la detrazione può anche essere divisa tra più parenti che abbiano contribuito dlle spese funebri.

Le pratiche per la successione: come gestirle?

 

Dopo la morte di un congiunto, una delle pratiche che gli eredi si trovano a dover sbrigare è quella relativa alla dichiarazione di successione, che deve essere registrata entro un anno presso l’Agenzia delle Entrate per evitare di incorrere in sanzioni. 

L‘aiuto della nostra impresa funebre consente di organizzare i funerali senza alcun pensiero da parte dei familiari. Per permettere un sereno svolgimento, dando luogo ad una cerimonia sentita, è fondamentale aftidarsi ad un’impresa di onoranze funebri capace e ben organizzata.
La Michelina srl pianifica e gestisce tutti gli adempimenti, affinché lo svolgimento de1 funerale diventi una funzione che accompagna i nostri affetti nell’affrontare il loro ultimo viaggio, senza incombenze.

Le pratiche per la successione: come gestirle?

 


Per onorare la vita di un caro congiunto e dare luogo ad una cerimonia sentita, per permettere un sereno e partecipato svolgimento dei funerali, l’Onoranze Funebri Michelina si occupa del disbrigo delle pratiche funerarie necessarie alla sepoltura. Un nostro responsabile segue da vicino la famiglia per cercare di mettere in pratica le loro dichiarazioni di volontà. In un momento di dolore così particolare come può essere il decesso di un nostro familiare, il dolore prende il sopravvento sulla ragione, la gestione di tutti gli adempimenti per lo svolgimento del funerale diventa di difficile praticabilità, pertanto il nostro aiuto vi permette di non farvi carico di alcuna incombenza offrendo quindi un impeccabile servizio organizzativo.

Ci occupiamo:

•    del l’allestimento della camera ardente,
•    della vestizione ed igiene della salma
•    e del trasporto della salma.

ONORANZE FUNEBRI MICHELfNA offre assistenza post-funerale per lo svolgimento di pratiche di successione e mette a disposizione servizi per la pubblicazione di necrologi e ricordini.
 

Come affrontare e superare un lutto

 

La perdita di una persona cara è, purtroppo, una situazione che tutti prima o poi dovremo affrontare. Un lutto familiare rappresenta probabilmente il momento più drammatico nella vita di un individuo, ma è anche vero che il superamento cosciente di questa crisi può apportare benefici che superano di gran lunga la sofferenza vissuta. Ricordiamo che il termine "crisi" deriva dal greco "krino", il cui significato è "discernere" e quindi implica la comprensione di un problema. In altre parole, la crisi è un buon momento per migliorare se stessi affrontando le difficoltà che incontriamo nella vita. 

DISBRIGOPRATICHEFOTODAINSERIRENELLAPAGINA
Create Website | Free and Easy Website Builder